I MUSCOLI DEL CAPITANO

Immagine

 
Guardalo nella notte che viene, quanto sangue ha nelle vene. 
Il capitano non tiene mai paura, dritto sul cassero, 
fuma la pipa, in questa alba fresca e scura che rassomiglia un pò alla vita”

Ultimamente latito un po’ da queste parti, mi riferisco alla presenza sul blog ovviamente. E non perché non mi interessi più di politica, di economia, tutt’altro! Solo che in parte mi manca il tempo da dedicare alla scrittura ed in parte mi manca la moderazione necessaria per curare con le parole ciò che mi passa per la testa. Mi capita spesso di notare alcune cose sulla stampa e sui media di casa nostra che mi fanno inalberare, forse sono anche più suscettibile ultimamente o forse di farmi prendere per i fondelli non ho più voglia. E quindi mi accorgo che se mi sta per “partire l’embolo”, forse è il caso di soprassedere e riflettere un po’ di più prima di scrivere. Sia chiaro, non crediate che non scriva…ho decine e decine di post che tengo nell’hard disk (il cassetto moderno), quelli scritti senza filtri…e che talvolta mi rileggo. E vi confesso che mi piacciono molto di più di quelli abbastanza soft che leggete su queste pagine, ma per decenza preferisco lasciarli dove sono.

Detto questo, vorrei fare un po’ di riflessioni generali su ciò che ho visto in queste settimane, cercando di schematizzare ma trovandovi comunque un filo comune.

Partiamo dalle discussioni sulla legge elettorale. Questa settimana dovrebbe svolgersi il secondo incontro tra il M5S e Renzi e quest’ultimo dovrebbe vedere pure l’amico Silvio. Il premier sta giocando abilmente su due tavoli. Il primo, quello con Di Maio, Toninelli e c. è però funzionale al secondo. Ci sono tre aspetti che vorrei sottolineare: per prima cosa, dopo aver richiesto un incontro a Grillo sulla legge elettorale già ad inizio anno, Renzi non si poteva tirare indietro proprio ora che il M5S si è dichiarato disponibile. Secondariamente buona parte della base PD (con Civati capofila) preferirebbe di gran lunga un accordo col M5S che con il pregiudicato di Arcore. Ma dulcis in fundo, aspetto più importante (ed è per questo che lo stesso Renzi si è scomodato all’ultimo secondo per parlare con Di Maio), il premier ha ottenuto una formidabile arma di ricatto contro Berlusconi, che non a caso si è detto immediatamente disponibile a ratificare gli impegni presi a suo tempo.

Da questi incontri Renzi esce rafforzato, legittimato anche da chi, il M5S, non lo riconosceva quale interlocutore poiché non votato, ma sa che non potrà sbagliare nulla. E gli converrà quindi portarsi dietro agli accordi con Silvio (suvvia, qualcuno pensa che non sia questa la strada maestra che seguirà il PD?) qualcosa della legge elettorale del M5S (forse le preferenze tanto ostili a Silvio) oppure trovare il modo per far sì che sia il M5S a rompere le trattative e servirsi poi della solita stampa compiacente per delegittimare Di Maio e Toninelli.

Parlo della stampa compiacente non a caso…avete notato come i nostri giornali e tg abbiano mostrato i muscoli di Matteo di fronte all’Unione Europea??? Bravo Matteo, così si fa, cantagliele per dritto e per traverso. E Renzi, vi dico sinceramente, lo avevo rivalutato anch’io. Quando? Quando in Parlamento ha detto

Immagine

Oppure parlando di austerità:

Immagine

E che dire di ciò che avrebbe detto, giustamente, alla Merkel?

Immagine

Dico avrebbe, perché la nostra stampa cita fonti riservate, mentre stando a Il Fatto quotidiano, nessun altro giornale straniero avrebbe parlato di questo particolare. Ma al di là di ciò contano i fatti. I fatti sono che l’Unione Europea, inizialmente morbida (o forse, visto che di questo parlavano sempre e solo i nostri media) sul raggiungimento del pareggio di bilancio dell’Italia solo nel 2016, ha già fatto retromarcia e ha imposto il 2015 come da accordi precedenti presi dal nostro governo. E i muscoli di Matteo che fine hanno fatto? Ti aspetti che sbatta i pugni sul tavolo? D’accordo, non sarà neppure nelle migliori condizioni per farlo, ma un sussulto d’orgoglio no??? Direi di no, visto che anche l’Italia ha accettato la candidatura del “falco” Juncker  alla guida della Commissione Europea. Leggete questo articolo interessante di Alberto Crepaldi del Fatto, di cui allego l’immagine del titolo

Immagine

E non solo…guardate cosa succederà nel prossimo autunno, stando addirittura alle pagine di Repubblica, ormai conclamato house organ di Renzi e del PD. In sostanza, stando a Fubini, autore dell’articolo, occorreranno 25 miliardi di manovra aggiuntiva per poter raggiungere l’obbiettivo nel 2015 del raggiungimento del pareggio di bilancio ed è stato votato un documento a Bruxelles (anche da Renzi) che obbligherà l’Italia ad attenersi agli accordi presi in precedenza (sic!). Insomma, non certo una vittoria quella del nostro giovane premier.

E sulla moneta unica che dire? Naturalmente nulla…però qualcosa lo ha detto (e di molto importante), quel Guido Tabellini, ex rettore Bocconi e in profumo di nomina al dicastero dell’Economia, poi assegnato a Padoan (sarà un caso???)

 

Immagine

Insomma, se anche i bocconiani (e sappiamo comunque quanto poco ci sia da fidarsi di loro, Monti docet!) iniziano a parlare di lasciare l’euro, sarà legittimo adesso aspettarsi davvero una presa di posizione forte (non solo a parole) anche da Renzi o no???

P.S. Oggi l’Istat ha ipotizzato previsioni negative del nostro PIL nel secondo semestre 2014. Dopo un’iniziale stima del governo dello 0,8% in positivo (v. DEF) e dopo le previsioni del Centro Studi di Confindustria dello 0,2% (sempre in positivo) della scorsa settimana 

“In questa notte elettrica e veloce, in questa croce di Novecento, 
il futuro è una palla di cannone accesa e noi la stiamo quasi raggiungendo. 
E il capitano disse al mozzo di bordo 
“Giovanotto, io non vedo niente. 
C’è solo un pò di nebbia che annuncia il sole. 
Andiamo avanti tranquillamente”. (F. De Gregori – I muscoli del capitano, 1982)

   


 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...